Il progetto

Arcipelago-19 nasce dall’impulso di raccontare in maniera collettiva questo momento storico unico e straordinario attraverso lo sguardo di fotografe e fotografi attivi sul territorio italiano.

Il lavoro dei professionisti freelance acquista una prospettiva unica: oltre i numeri quotidiani della pandemia, oltre alle notizie e alle fotografie “simbolo”, esiste una costellazione di immagini in grado di essere testimonianza attiva e vigile ma soprattutto alternativa alla narrazione ufficiale.

Il valore documentale di queste immagini è immenso ma frammentato: vogliamo provare a essere una rete che collega le isole in quarantena raccogliendo e curando questi materiali.

Vorremmo che Arcipelago fosse una finestra da cui chiunque possa affacciarsi e vedere quello che noi vediamo. Non siamo un’agenzia ma ci interessa il punto di vista degli autori, la loro narrazione e provare a costruire una rete per promuovere l’opera dei fotografi che partecipano.

Non possiamo non domandarci chi e cosa saremo una volta usciti da questo percorso e la necessità di avere una testimonianza a più voci, raccolta nel momento in cui succede, diventa un’urgenza a cui vogliamo provare a dare risposta.

Il progetto che vi presentiamo è realizzato a più mani ma senza le immagini che i fotografi e le fotgrafe ci hanno concesso, non esisterebbe.

Arcipelago19 propone la propria mediazione tra editor interessati alle immagini e alle storie raccontate e i fotografi che le hanno realizzate.

Utilizzo delle fotografie

Come piattaforma mettiamo a disposizione una cartella stampa con diversi materiali.

Per i giornali e le piattaforme online concediamo l’utilizzo di massimo due immagini.

Per aggiungere altre fotografie è necessario contattare i singoli autori che ad oggi detengono i diritti di utilizzo. Arcipelago si mette a disposizione come tramite.

Le immagini non possono essere tagliate o riprodotte senza la nostra autorizzazione e devono essere citati obbligatoriamente i crediti.

 

Contatti

Arcipelago +393395262561

arcipelago19@gmail.com

https://www.instagram.com/arcipelago_19/

https://www.facebook.com/arcipelago19

Chi siamo

Arcipelago19 è un progetto collettivo che nasce da un’idea di Max Cavallari, Michele Lapini, Valerio Muscella, Francesco Pistilli e Giulia Ticozzi

Max Cavallari
(1989) Fotografo documentarista che vive e lavora a Bologna. Collabora con l’agenzia Getty Images. Attualmente collabora con testate giornalistiche e riviste, italiane e internazionali, E’ il fotografo ufficiale della Fondazione ANT Italia Onlus. E’ focalizzato su tematiche che mettono l’essere umano a confronto con ciò che gli sta intorno e con i suoi simili, tratta di immigrazione, tecnologia e ambiente.

Michele Lapini
Fotogiornalista freelance toscano, ma di casa a Bologna. Lavora seguendo la cronaca per la redazione bolognese de La Repubblica e collabora anche con altre riviste e media.
Segue le questioni sociali e politiche che attraversano la città e l’Italia, affacciandosi ogni tanto all’estero per seguire storie di respiro internazionale.

Valerio Muscella
Fotografo freelance romano, laureato in psicologia clinica e di comunità a Roma, ha lavorato per anni come educatore occupandosi di cooperazione internazionale, ragazzi di strada, minori stranieri e rifugiati politici. Da diversi anni segue e documenta le dinamiche legate ai flussi migratori in Europa e in Medio Oriente. Con il progetto 4Stelle Hotel è stato premiato nella sezione Crossmedia Reporting del Dig 2015 (ex premio Ilaria Alpi)

Francesco Pistilli
Fotogiornalista e videomaker italiano freelance. È stato insignito del World Press Photo Award 2018 (General News – Stories) per la serie “Lives in Limbo”. Il suo lavoro è stato pubblicato e distribuito sulle maggiori riviste internazionali e nazionali. Pistilli collabora inoltre con diverse ONG e Fondazioni internazionali.

Giulia Ticozzi
Nata nel 1984. Vive tra Milano e Roma. Si interessa di immagine, di teoria della fotografia e dell’arte attraverso la progettazione di laboratori, opere di arte pubblica e ricerche fotografiche. È laureata in geografia e diplomata in fotografia al CFP Bauer a Milano. Ha lavorato come photo editor per l’edizione nazionale di La Stampa e La Repubblica. Attualmente è fotografa e photo editor freelance.

Team Web & Comunicazione

Arianna Cocchi
È produttrice e montatrice freelance. Ha collaborato come assistente al montaggio di Carlotta Cristiani per diversi film di registi come Silvio Soldini, Leonardo di Costanzo, Bruno Oliviero e Alina Marazzi.
Tra il 2014 e il 2017 si è occupata di produzione e montaggio per l’agenzia Prospekt Photographers. Nel 2018 firma il montaggio di “Life is but a dream” di Margherita Pescetti e Pietro Masturzo, documentario indipendente vincitore al Festival dei Popoli 2018.

Martino Bresin
Web designer di Roma, art director di areasrl.com, collaboro anche con vari professionisti alla realizzazione di progetti web di impatto sociale.

Roberto Ranucci
(1982) Esperto di comunicazione digitale e advertising online. Lavora come consulente per agenzie, aziende, istituzioni e ong nella definizione di strategie integrate di comunicazione e promozione.

Flavio Federico
Graphic & Web designer freelance, lavora nel mondo della comunicazione online specializzandosi sulla creazione di ecommerce e identità visive per i brand.

Andrea Papi
Visual Designer freelance con sede in Italia, Urbino. Si occupa di progettazione grafica, editoria, illustrazione e grafica animata. Ideatore de il Lato del Cerchio, progetto di editoria virtuale.

 

Arcipelago19 deve la propria vita ai fotografi e le fotografe che hanno contribuito inviando le loro storie e immagini nel corso degli ultimi due mesi.